Learning objectives

Outline, texts and goals
Access to further study
The title grants access to all 3rd cycle degree programmes (research doctorates as well as specialisation courses and 1st/2nd level masters) in accordance with the requirements established by the respective regulations.
Professional status
Geologist
Graduates with a Second-Cycle Degree in Science in Geosciences for Sustainable Development can find opportunities with professional firms (geological, engineering, naturalistic), civil engineering companies, Territorial Bodies (Regions, Provinces, Municipalities, Mountain Communities, Natural Parks, Department of Civil Protection), companies active in the energy supply sector, service companies for the exploration and drilling of the subsoil, environmental reclamation companies, renewable energy companies, and industries engaged in the mining and processing of geological materials (production of cement, ceramics, glass). Other professional opportunities involve public research institutes (for example, the National Research Council, the National Institute of Geophysics and Volcanology), private research bodies, universities, government ministries (for example, the "Environment and Protection of the Territory" and the "Seas, Economic Development, and Infrastructure"), and insurance companies.
Caratteristiche prova finale
La prova finale consiste nella presentazione e discussione di una tesi elaborata in modo originale sotto la guida di un Relatore ed eventualmente da uno o due Correlatori. Potrà essere previsto un Controrelatore, che deve far parte della Commissione di laurea.
Le modalità di organizzazione della prova finale e di formazione della commissione ad essa preposta, e i criteri di valutazione della prova stessa sono definiti dal Regolamento didattico del corso di laurea Magistrale.
Conoscenze richieste per l'accesso
Per essere ammesso al corso di laurea Magistrale in Geoscienze per lo Sviluppo Sostenibile, lo studente deve essere in possesso di laurea (ivi compresa quella conseguita secondo l'ordinamento previgente al D.M. 509/1999 e successive modificazioni e integrazioni) o di diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studi conseguito all'estero, riconosciuto idoneo dagli organi competenti dell'Università. È inoltre richiesto il possesso da parte dello studente di determinati requisiti curriculari e di un'adeguata preparazione personale. I requisiti curriculari richiesti sono il titolo di laurea conseguito nella classe L-34 (Scienze Geologiche) ex D.M. 270/04 e nella classe 16 (Scienze della Terra), istituita secondo il precedente ordinamento didattico ex D.M. 509/99, ovvero in altra classe il cui percorso formativo sia compatibile.
Per gli studenti che non provengono dalle classi di scienze geologiche è richiesto il possesso di almeno 40 crediti formativi universitari in qualsiasi settore scientifico-disciplinare dell'area GEO.
Inoltre, per accedere alla laurea magistrale lo studente deve saper utilizzare fluentemente la lingua inglese (livello B2 nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue), in forma scritta e orale, anche con riferimento ai lessici disciplinari. Le sue modalità di verifica saranno esplicitate nel Regolamento didattico del corso di laurea magistrale. L'adeguata preparazione personale sarà verificata attraverso apposite modalità disciplinate all'interno del regolamento didattico di Corso di studio.
Title conferred
Second cycle degree/Two years Master in GEOSCIENCES FOR SUSTAINABLE DEVELOPMENT
Obiettivi formativi specifici
The proposed course is an advanced level educational project that updates the current course. In fact, a course of study cannot be a static entity but must evolve over time to train professionals with in-depth interdisciplinary knowledge so that they can face the ever-new challenges that society imposes and enter the constantly evolving world of work, even in positions of responsibility. The proposed project refers to:
- the contribution that geological sciences can make to an environmental management based on the cornerstones of sustainable development, while protecting society from geological risks and the effects of climate change;
- the sustainable use of land resources, including sources of energy supply;
- knowledge and modeling of the functioning of the Earth and its reactions to man-made disturbances as a necessary basis for guiding the sustainable development of human society;
- the ability to describe, monitor, and sustainably manage complex natural systems with regard to geological aspects;
- the definition and management of territorial monitoring systems using technological innovations in the field of remote data acquisition.
The course structure, which may be divided into various curricula, is aimed at producing an in-depth scientific preparation in the disciplines necessary for the treatment of the Earth system regarding its theoretical, experimental, and technical-applicative aspects, as well as an overall growth of awareness, knowledge, and familiarity with the main applications of the Earth Sciences in the different sectors of interest of society, all of which are appropriate to a second level degree. The course of studies is designed to stimulate a multidisciplinary preparation while trying, in accordance with the educational objectives of this class of degree, to encourage contact with the main professional fields comprising the Earth Sciences. The teaching methods of the courses are mainly the conventional ones for geological sciences, such as lectures and exercises, both in the classroom, the laboratory, and in the field. The latter is an integral part of most of the courses offered and constitutes an important completion of the theoretical treatment through the direct observation in nature of geological systems and processes. The course of study provides for a good deal of the courses to be held in English, since the profession of geologist and companies working in the geological field are increasingly international in nature as an inevitable consequence of global economic trends and the evolution of the labor market. Therefore, it is essential that students improve their understanding and use of English, especially in the professional field, through the acquisition of vocabulary specific to the discipline.
Descrittori di Dublino: I - Conoscenza e capacità di comprensione
I laureati del corso di laurea magistrale in Geoscienze per lo Sviluppo Sostenibile, alla fine del percorso formativo, dovranno aver conseguito conoscenze e capacità di comprensione su:
- le discipline necessarie alla trattazione del sistema Terra, negli aspetti teorici, sperimentali e tecnico- applicativi;
- il metodo scientifico d'indagine e le tecniche di analisi sia di terreno sia di laboratorio, la modellazione dei dati, la loro interpretazione e comunicazione ad altri membri della comunità scientifica e professionale, anche di diversa estrazione culturale, coi quali interagire sinergicamente;
- la cartografia geologica e tematica e le relative tecniche cartografiche digitali, nonché le moderne tecniche di telerivamento e monitoraggio dei dati geologici;
- l'analisi quantitativa dei sistemi e dei processi geologici, la loro evoluzione spaziale e temporale, anche a fini applicativi e per la gestione sostenibile del territorio;
- la ricerca, lo stoccaggio e l'uso sostenibile delle risorse di origine geologica (fonti energetiche e materiali geologici);
- la valutazione delle pericolosità geologiche ai fini della mitigazione dei rischi geologici fra cui in particolare il rischio sismico, geochimico-ambientale, idrogeologico (per frane e alluvioni), da subsidenza, per inquinamento dei terreni, delle falde e dei corpi idrici superficiali;
- la prevenzione dal degrado e conservazione della qualità dei sistemi geologici ai fini della salvaguardia ambientale e della tutela dell'attività antropica;
- la progettazione di interventi geologici nell'ambito più ampio dei progetti per le opere di ingegneria civile.
Gli studenti acquisiscono le competenze indicate mediante la frequenza agli insegnamenti in cui sono previste: lezioni frontali, per la maggior parte dei corsi impartite in lingua inglese; esercitazioni sul terreno in numero congruo finalizzate all'osservazione diretta di processi e situazioni geologiche; esercitazioni di laboratorio finalizzate anche alla conoscenza di metodiche sperimentali, analitiche e alla elaborazione informatica dei dati; esperienze esterne all'Università tramite tirocini formativi presso aziende o enti, con i quali si lavora in modo sinergico per garantire allo studente un continuo contatto con il mondo del lavoro e per affinare le conoscenze nei campi applicativi delle Scienze Geologiche; soggiorni di studio presso altre università italiane ed europee, anche nel quadro di accordi internazionali.
II - Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Alla fine del percorso i laureati in Geoscienze per lo Sviluppo Sostenibile debbono aver conseguito capacità di tradurre in pratiche professionali le conoscenze acquisite. In particolare debbono:

a) conoscere gli sviluppi avanzati in più di uno dei seguenti ambiti di applicazione: gestione sostenibile del territorio e salvaguardia ambientale; progettazione di opere di ingegneria civile; protezione della società dai rischi di origine geologica; esplorazione geologica del sottosuolo finalizzata alla ricerca di georisorse ad alla loro migliore gestione ai fini di uno sviluppo sostenibile; possibili utilizzi di materiali geologici in base alle loro caratteristiche tecnologiche;
b) avere una solida percezione dei collegamenti con discipline non geologiche, sia in termini di motivazioni della ricerca nelle Scienze della Terra sia in termini di ricadute applicative dei risultati di tali indagini nel quadro più ampio di un contributo del progresso scientifico allo sviluppo sostenibile della società;
c) avere le conoscenze per modellizzare l'impatto dei processi geologici e dei cambiamenti climatici sulle opere antropiche, sull'assetto del territorio e sui corpi idrici superficiali e sotterranei, nonché l'influenza delle attività antropiche sui fenomeni naturali per la protezione e la sicurezza dell'ambiente e dei cittadini, anche attraverso le moderne tecniche di acquisizione dei dati, la geomatica s.l., la sensoristica, l'utilizzo di dati telerilevati con nuove metodologie (droni, laser-scanner, ecc.) e l'utilizzo di sistemi informativi territoriali (GIS), avere adeguate competenze teoriche e pratiche, con particolare riferimento ai metodi e strumenti di indagine sul campo finalizzati alla descrizione anche quantitativa dei processi e delle situazioni geologiche reali.
d) utilizzare con facilità strumenti informatici specifici per le applicazioni geologiche come supporto alla comprensione e modellizzazione di processi e situazioni geologiche;
e) cogliere gli elementi salienti dei problemi geologici, contribuendo alla loro risoluzione mediante riferimento a modelli prevalentemente tratti dalla letteratura scientifica più aggiornata;
f) gestire progetti e coordinare "équipe" tecnico-gestionali interagendo con altre professionalità tecnico-scientifiche all'interno di gruppi multidisciplinari anche internazionali.

Gli studenti acquisiscono le competenze indicate tramite lezioni frontali, esercitazioni ed escursioni sul campo. Essi vengono guidati nell'affrontare problemi geologici che variano gradualmente in complessità per passare da soluzioni secondo schemi precostituiti a soluzioni che richiedono una maggiore rielaborazione personale. La comprensione e capacità di lettura di testi scientifici e tecnici viene acquisita mediante lo studio sui testi di riferimento del corso e con il suggerimento di più ampio materiale bibliografico. Le modalità di esame, spesso con prova scritta e orale graduate con diverse difficoltà, permettono di verificare il livello di autonomia raggiunto dallo studente.
III - Autonomia di giudizio
I laureati magistrali in Geoscienze per lo Sviluppo Sostenibile hanno un'elevata capacità di analizzare le componenti geologiche di sistemi naturali complessi, identificando gli elementi rilevanti, esprimendo in autonomia valutazioni e proponendo interventi.
Per il conseguimento di autonomia di giudizio, in classe sono previste diverse azioni quali la lettura guidata di lavori scientifico-tecnici, lavori di gruppo e lezioni attive per la presentazione di tali lavori. Inoltre è richiesta l'elaborazione individuale del materiale presentato in classe che favorisce la progressiva acquisizione dell'autonomia di giudizio richiesta. Le modalità d'esame prevedono la verifica dell'apprendimento e dell'acquisizione di tale autonomia. La tesi di laurea è inoltre di norma sperimentale e condotta in piena autonomia dallo studente.
IV - Abilità comunicative
I laureati in Geoscienze per lo Sviluppo Sostenibile dovranno conseguire le seguenti abilità:
a) comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità idee, concetti, problemi e soluzioni riguardanti le Scienze della Terra, sia proprie sia di altri autori, a un pubblico specializzato o generico, nella propria lingua e in inglese, sia in forma scritta che orale;
b) essere in grado di dialogare in modo chiaro e proficuo con esperti di altri settori, riconoscendo la possibilità di quantificare situazioni geologiche di interesse applicativo, ambientale e industriale.
Gli studenti possono acquisire le abilità indicate durante il corso degli studi in diversi momenti. In particolare, le attività di esercitazioni in sede e sul campo possono prevedere un intervento attivo da parte dello studente che lo porta progressivamente a una piena capacità di esprimere in modo rigoroso i contenuti scientifici appresi. Alcuni insegnamenti prevedono l'esposizione individuale in classe, con supporto informatico, di articoli scientifici o brevi ricerche bibliografiche. Gli insegnamenti generalmente prevedono l'utilizzo di testi in lingua inglese. Più in generale la struttura bilingue del percorso formativo ha lo scopo di favorire l'inserimento degli studenti in contesti lavorativi internazionali nei quali l'uso del lessico geologico e scientifico inglese è condizione indispensabile.
Nel complesso le abilità comunicative sono comprovate nella presentazione della tesi di laurea discussa pubblicamente di fronte a una commissione. Questa presentazione costituisce una fondamentale occasione per verificare la preparazione acquisita in termini di capacità comunicative su problemi complessi di argomento geologico. In linea generale la verifica dell'acquisizione delle competenze previste avviene primariamente attraverso le prove d'esame in modalità orale.
Language(s) of instruction/examination
ITALIAN, ENGLISH
V - Capacità di apprendimento
I laureati in Geoscienze per lo Sviluppo Sostenibile:
a) hanno una mentalità analitica che facilita l'aggiornamento personale e l'individuazione delle eventuali ulteriori conoscenze da acquisire per la gestione di un problema, consentendo la prosecuzione degli studi in modo prevalentemente autonomo, anche ai fini della frequenza di un terzo ciclo di studi per il quale è attivo nella sede un dottorato di ricerca;
b) hanno una mentalità flessibile, e sono in grado di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro, anche di carattere internazionale, adattandosi facilmente a nuove problematiche;
c) hanno mentalità sintetica in grado di formulare un quadro d'insieme semplificato delle situazioni geologiche complesse, mettendone in luce gli aspetti significativi e le implicazioni applicative.
I docenti, nell'ambito della propria autonomia didattica, favoriscono lo sviluppo della capacità dello studente di creare collegamenti tra argomenti presentati in insegnamenti differenti o in diverse parti dello stesso insegnamento. Una significativa azione di tutorato, attiva nella maggior parte degli insegnamenti, facilita l'apprendimento da parte dello studente, rimuove ostacoli culturali che possono compromettere la frequenza proficua degli insegnamenti e favorisce la partecipazione attiva alla vita universitaria.
Skills associated with the function
Geologist
Graduates of the Second-Cycle Degree in Geosciences for Sustainable Development will be able to work in the fields of:
- planning, construction management, testing, and monitoring of geological interventions to protect the territory;
- geognostic and geophysical investigations to explore the subsoil for the definition of the appropriate geological-technical model and the geological hazard;
- basic and thematic geological cartography, including computer cartography and territorial information systems;
- geological exploration of the subsoil for the retrieval, exploitation, storage, and protection of energy and non-energy geological resources;
- environmental impact assessment studies (EIA) and strategic environmental assessment (SEA);
- assessment of natural hazards;
- drafting plans, with regard to geological tools, for urban planning, the territory, the environment, and georesources together with the relative safeguard measures;
- analysis, recovery, and management of degraded sites and abandoned extraction sites through the analysis and modeling of geo-environmental processes and the related design, management, testing, and monitoring activities;
- research, characterization, and restoration of geomaterials of industrial and commercial interest;
- assessment and prevention of the degradation of the cultural and environmental heritage and its conservation and enhancement.
Function in a work context
Geologist
The aim is to provide graduates with the necessary skills to find a job in the main fields of application of geology, with particular reference to: (i) geology applied to civil engineering, (ii) the research, storage, and sustainable use regarding fossil geological energy resources (hydrocarbons, gas in particular) and renewable resources (geothermal); (iii) environmental geology, land management, and planning; (iv) the retrieval, evaluation, including economic, and management of georesources, including water and geomaterials of industrial and commercial interest. These professional roles respond to the needs of Italian society as explained in the document titled "The Geology Market in Italy" drawn up in November 2009 by the National Council of Geologists and the Economic and Social Market Research Center for Construction and the Territory, as well as the needs of the international market.
Furthermore, graduates will be able to respond to many of the challenging actions proposed by the UN 2030 Agenda. Geologists, thanks to their knowledge of the Earth, can contribute to the sustainable management of both surface and groundwater (SDG # 4, 12), to energy supply (# 7), to the development of sustainable cities and communities (# 11), the mitigation and adaptation to climate change (# 13), and the protection of aquatic and terrestrial biodiversity (# 14; 15). Professional roles also include the ability to translate this knowledge into tools to inform policy makers.
Regarding fossil energy resources, it should be noted that these are still the most prevalent type of energy source and, worldwide, it is expected they will remain so at least until 2050, the time limit of the current forecasts (World Energy Outlook 2020, source: International Energy Agency) albeit with strong variations in the balance of the various sources in favor of gas compared to coal and oil, with a view toward the progressive decarbonization of energy sources to combat man-made climate changes. In this context, a strong growth in underground gas storage activities is also expected (not only methane, but also hydrogen and possibly carbon dioxide) with the consequent predictable use of geological skills for the underground models necessary for the correct management of the storage sites. Graduates will also have the necessary skills for the following job opportunities: (i) geology to support insurance companies in the assessment of geological risks; (ii) forensic geology; (iii) tourism (geosites).